Avete deciso di comprare una pentola a pressione ma non sapete come funziona? La pentola a pressione è davvero utile in cucina perché permette di cucinare i cibi in maniera molto rapida.

Pentola a pressione

Questa pentola ha una chiusura ermetica con le pareti molto spesse e una valvola di sfogo dove in pratica, quando si raggiunge una determinata temperatura viene emesso il vapore in eccesso. È proprio questa chiusura a garantire la possibilità di cuocere i cibi meglio, mantenendo tutti i principi nutritivi ma allo stesso tempo donando maggiore sapore.

La pentola a pressione inoltre può avere anche 2 valvole che servono a regolare la pressione interna e questo vi permetterà di fare un controllo sicurezza sul cibo, evitando che temperature troppo alte facciano perdere agli alimenti tutte le sostanze nutritive principali. Esistono diversi tipi di pentole a pressione che sono più o meno capienti e potrete optare per quella più adeguata alle vostre esigenze.

Le caratteristiche della pentola a pressione

La pentola a pressione può avere diverse caratteristiche oltre alla già citata capienza, esistono pentole a pressione realizzate in acciaio inossidabile, in alluminio, o anche in vetro. In alcuni casi è anche possibile comprare una pentola a pressione in rame, ma si tratta di modelli un po’ più piccoli. In commercio esistono anche delle pentole a pressione elettriche che consentono di cuocere i cibi ancor più velocemente, hanno grandezze variabili e sono realizzate quasi esclusivamente in terracotta, oppure in acciaio inox.

Scegliere la miglior pentola a pressione è il risultato di una serie di valutazioni che bisogna fare un po’ in base alle proprie esigenze e in base al materiale con cui sono realizzate. È chiaro che una pentola a pressione realizzata in acciaio inox avrà una durata maggiore rispetto ad altre tipologie di pentole. Però in tutti i casi si tratterà di ottenere dei prodotti e dei cibi cucinati in maniera davvero sensazionale e garantendo sapore e nutrizione al punto giusto.

Cucinare con l’aiuto della pentola a pressione

Cucinare verdure, legumi, carne, pesce o qualunque altra tipologia di cibo con la pentola a pressione vi farà riscoprire nuove ricette ma soprattutto mi permetterà di ridurre i tempi di cottura. Per utilizzare la pentola a pressione è necessario assicurarsi che il livello dell’acqua nella pentola sia giusto rispetto al cibo presente: se ci fosse troppa acqua il sapore dei cibi non sarebbe più ideale. Se invece ce ne fosse poca non si riuscirebbe a cuocere bene.

La cosa importante è che ci sia almeno mezzo bicchiere di acqua all’interno ed ecitare di riempirla troppo. La pentola a pressione, in base al modello, va utilizzata in maniera precisa e seguendo al dettaglio le istruzioni. Bisogna sempre puntare su una fiamma medio-alta con il coperto chiuso e poi sfiatare, facendo molta attenzione a quando è arrivato il momento di far uscire il vapore. Solo dopo potrete aprire il coperchio.

I tempi di cottura

Sarà possibile cucinare i piselli freschi in un massimo di 20 minuti così come anche il riso in soli 5 minuti. E cosa dire dei brasati? In soli 30 minuti ne avrete alcuni davvero squisiti. Ad avere una cottura davvero ottimale con la pentola a pressione sono i piatti a base di pesce. Il polipo può essere cotto in un quarto d’ora e il sapore sarà davvero sensazionale. Chi inizia ad utilizzare la pentola a pressione non potrà più farne a meno perché riuscirà a cucinare in maniera più leggera, più saporita ed anche migliore, garantendo velocità e qualità in pochissime mosse e a dei prezzi contenuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *