Pane senza lievito: come farlo a casa e dove cuocerlo

Fare il pane in casa senza l’utilizzo del lievito è possibile, servono soltanto farina, acqua e sale. Era il pane che si faceva già in tempi molto lontani, quando i lieviti non erano noti.

Il pane senza lievito è molto semplice da realizzare, e più tempo si lascia riposare migliore sarà il processo di lievitazione naturale. Si tratta di un pane azzimo, molto digeribile, che possono mangiare anche coloro che soffrono di intolleranze ai lieviti.

Spesso consumare pane in cui è presente il lievito crea dei disagi all’organismo, in quanto si registrano problemi di pesantezza e gonfiore addominale. Con il pane senza lievito non si avrà questo effetto negativo.

Come fare il pane senza lievito

La preparazione del pane senza lievito è molto facile. Vediamo come procedere nella realizzazione della ricetta, utilizzando come ingredienti 100 gr di farina, 70 ml di acqua, 1 cucchiaino di olio e sale q.b.

Per prima cosa versiamo sulla spianatoia la farina a fontana, creiamo una sorta di buco al centro e inseriamo all’interno parte dell’acqua, il sale e l’olio. Iniziamo ad impastare aggiungendo il resto dell’acqua a disposizione e proseguiamo lavorando il composto fino a quando non risulta compatto e omogeneo.

La sua consistenza dovrà apparire piuttosto molliccia e appiccicosa, e solo allora potete dare all’impasto la forma di una palla. Con la pellicola avvolgete l’impasto e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per un’ora. Naturalmente prolungando il tempo di riposo migliore risulterà il pane.

Trascorso il tempo indicato si divide l’impasto in 5 panetti più piccoli e si lavora ognuno separatamente fino ad ottenere con il mattarello un diametro di 15 cm circa. A questo punto i dischi di pasta sottili sono pronti per la cottura.

Dove cuocere il pane

Anche la fase di cottura è relativamente semplice e può avvenire nel forno, in padella, nel microonde o nella macchina per il pane. Bisogna però seguire degli accorgimenti diversi in base al tipo di cottura preferito.

Cuocere il pane in forno

La cottura tradizionale del pane senza lievito in forno prevede di sistemare i dischetti ottenuti sulla cara forno all’interno di una teglia. Il pane va cotto per 7 minuti da un lato e poi girato per completare la cottura per altri 7 minuti. La temperatura deve essere a 200°C in modalità forno statico.

Cuocere il pane in una pentola antiaderente

Per la cottura in padella occorre una padella antiaderente il cui fondo va passato con un po’ di olio. Si scalda il tegame sul fuoco, impostato ad una media intensità, e si procede con la cottura di un dischetto alla volta. Ricordate di cuocere il pane senza lievito con il coperchio, per 3 minuti per lato. Quando appaiono le bolle sulla superficie il pane è pronto.

Cuocere il pane nel microonde

Il pane senza lievito si può cuocere anche nel microonde. Anche qui va inserito un panetto per volta, accendendo il forno alla potenza massima per 5 minuti. Lasciate raffreddare il pane, indipendentemente dal tipo di cottura scelto e assaggiate.

Cuocere il pane nella macchina del pane

La macchina per il pane può essere utilizzata per amalgamare l’impasto, oppure per inserire all’interno del contenitore quello che abbiamo preparato a mano. Su ogni macchina sono indicate le istruzioni da seguire per ciascun tipo di preparazione.

Conclusioni

Si possono preparare anche panetti di pane senza lievito più grandi, come dei filoncini o delle ciabatte. In questo caso aumentano i tempi di lievitazione ed anche quelli di cottura.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Informativa cookie se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Informativa cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi