Paella ai frutti di mare

La paella ai frutti di mare o “di mariscos” è indubbiamente il piatto spagnolo più conosciuto al mondo. Rivisitato in mille modi, la paella di pesce rimane sempre un ottimo piatto unico, in cui crostacei, verdure e pollo si amalgamano ricordando ambienti esotici.

Paella

La paella rappresenta il piatto forte di una lunga tradizione che deve il suo nome alla grande “padella” in cui viene preparato.

Difficoltà: facile

Tempo: 30 minuti

Ingredienti per 8 persone:

  • 450 gr di riso
  • 8 gamberi
  • 100 gr di vongole
  • 1 seppia grossa
  • 200 gr di pollo
  • 2 pomodori maturi
  • 10 fagiolini verdi
  • 1/2 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale
  • pepe
  • 4 cucchiai di olio d’oliva extravergine
  • 1/2 dado di pollo
  • zafferano in polvere
  • 50 ml di vino bianco
  • spicchi di limone

Procedimento

Sciacquare il riso, poi metterlo a sgocciolare in un colapasta. Lavare i gamberi in acqua salata e asciugarli. Privarli dell’intestino, aiutandovi con uno stecchino, e levare le zampe. Lavare molto bene le vongole. Dividere la sacca della seppia dai tentacoli e togliere l’intestino. Levare anche la cartilagine e sciacquare la seppia internamente. Asciugarla e toglierle la pelle, poi tagliare la sacca, creando degli anelli dello spessore di 7 – 8 mm. Eliminare le ventose e dividere i tentacoli.

Incidere una croce sulla pelle dei pomodori, immergerli in acqua bollente e poi sbucciarli. Levare i semini e tagliarli a dadini. Mondare e tagliare in due i fagiolini, poi tritare sia cipolla che aglio. Tagliare il pollo a cubetti ed insaporite con sale e pepe. Scaldate un cucchiaio e mezzo di olio in un’ampia casseruola. Metterci il pollo e, a fuoco moderato, fargli prendere una bella doratura. Trasferirlo quindi in una terrina.

Mettere nella casseruola l’aglio e le vongole e farle saltare su fuoco alto. Quando l’aglio incomincerà a imbiondire, allora aggiungere i gamberi e la seppia. Farli saltare, aggiustando di sale e pepe. Aggiungere poi i pomodori, i fagiolini e il vino bianco. Quando le vongole si saranno aperte, spegnere il fuoco e trasferire tutto, sugo compreso, nella terrina del pollo.

Lavare la casseruola, poi far scaldare 2 cucchiai e mezzo di olio. Aggiungere la cipolla e farla soffriggere su fuoco moderato. Quando si sarà appassita, aggiungete il riso e tostatelo per 5 -6 minuti, mescolando. Preriscaldare il forno a 180°. Scaldare in un pentolino 600 ml di acqua, aggiungere il dado e un cucchiaino di sale. Poco prima di raggiungere l’ebollizione, aggiungere lo zafferano. Spegnere il fuoco.

Mettere la casseruola con il riso su fuoco moderato e versarci il brodo. Cuocere, mescolando con la spatola di legno, per 4 – 5 minuti. A tempo debito, incorporare tutti gli ingredienti della paella e mescolare il tutto. Spegnere il fuoco. Trasferire i tutto in una teglia ed infornare, a 180° sulla griglia centrale per circa 15 minuti. Servire decorando con spicchi di limone. Buon appetito!

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Informativa cookie se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Informativa cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi