Migliori caffettiere moka 2021: guida alla scelta

La scelta della caffettiera moka non è solo una questione di design, come potrebbe sembrare pensando che la qualità del prodotto ottenuto sia la stessa. Un buon caffè dipende dall’acqua utilizzata per la preparazione e dal tipo di miscela ma anche la caffettiera è importante per ottenere un caffè eccellente.

Tipologie di caffettiere moka

La caffettiera moka che tutti hanno in casa è la massima espressione del caffè. Nata nel 1933 da un’idea di Alfonso Bialetti, è oggi riprodotta in varie forme, dalla classica con la base ottagonale a quella tonda. C’è anche la versione elettrica, più costosa ma anche più sicura, che non necessita del gas per produrre un buon caffè e naturalmente la storica caffettiera napoletana.

Verso quale tipologia di caffettiera moka orientare la nostra scelta? Difficile rispondere in quanto davvero oltre alla tipologia ci sono da considerare caratteristiche e prezzi diversi a seconda della marca. In questo articolo vediamo quali sono, per scegliere la moka più adatta alle nostre esigenze.

Come scegliere la migliore caffettiera moka

A volte si sceglie un modello piuttosto che un altro per il design, il materiale e l’aspetto estetico in generale. Altre volte si continua ad acquistare lo stesso marchio perché soddisfa da sempre i nostri bisogni. I modelli tradizionali hanno una vita molto più lunga rispetto a quelli elettrici ma molto dipende dalla qualità dei materiali. Di notevole importanza anche la qualità delle guarnizioni e del manico. Quest’ultimo è più sicuro e resistente se sotto alla plastica che lo riveste ha un corpo interno in alluminio.

Vediamo però quali sono le caratteristiche principali che una caffettiera moka dovrebbe avere per rilasciare il migliore aroma di caffè e soprattutto il sapore di questa amatissima bevanda.

Capienza

Le caffettiere in commercio sono disponibili nella versione per una tazzina, per tre e per sei tazzine. Quella che si utilizza quotidianamente a casa per le abitudini della famiglia di solito ha una capacità ridotta ma sufficiente per tutti i giorni. E’ il caso però di averne almeno un’altra con una capienza maggiore, in modo da poter offrire il caffè ad un maggior numero di ospiti contemporaneamente.

Design

La forma e la linea della moka può essere di tante tipologie. L’aspetto estetico cambia e al contempo sono differenti anche le prestazione della caffettiera. Ci sono modelli più pratici da utilizzare ed altri che rendono più rapida la preparazione del caffè.

Forma del serbatoio

Il serbatoio può essere a forma ottagonale, rotonda o a fontana.

Il serbatoio ottagonale è quello più comune, che ha dato l’origine alla moka come la conosciamo oggi. Si tratta di una forma molto funzionale che assicura un ottimo appoggio sul gas e risulta facile da avvitare e svitare.

Il modello con serbatoio rotondo in genere lo vediamo in caffettiere di grandi dimensioni. Anch’esse preparano un buon caffè e la loro bombatura le rende molto piacevoli alla vista.

Il serbatoio a fontana invece appoggia su una base e la caffettiera ha un rubinetto doppio da dove esce la bevanda. Solitamente sono riservate a modelli piccoli, in grado di produrre il caffè al massimo per due persone, in tempi molto veloci.

Materiali

La moka può essere realizzata in diversi materiali, importanti per ottenere un caffè più o meno buono ed anche perché incidono sulla durata della caffettiera. Quelle più comuni sono in alluminio, un materiale leggero ed economico.

Le caffettiere in alluminio si riscaldano rapidamente ma sono soggette anche al rischio di rilasciare un aroma metallico o un gusto che ha sapore di bruciato. Inoltre quanto a manutenzione sono meno resistenti di quelle in altri materiali.

Molto più solide e capaci di mantenere molto più a lungo la temperatura bollente del caffè sono le caffettiere in acciaio inox. Sono meno utilizzate rispetto alle precedenti ma producono un caffè decisamente migliore.

Ci sono poi modelli in acciaio e vetro, solitamente meno utilizzata perché mantiene poco il calore ed è molto più fragile delle altre.

La moka in acciaio e ceramica è costituia dal bricco in ceramica e dal corpo in acciaio ed è in grado di produrre un ottimo caffè. Inoltre sono caffettiere con un design molto raffinato.

Prezzo

La durata di una moka e la qualità del caffè che produce sono strettamente correlati anche al prezzo. Ci sono modelli molto economici, che partono da 15 euro per una moka in alluminio, e caffettiere che possono superare anche i 100 euro. Sono quelle più stilose e di design, realizzate in acciaio inox.

Caffettiera Napoletana

Per concludere questa nostra guida sulle caffettiere non possiamo non soffermarci sulle differenze tra la classica moka e la caffettiera napoletana. Nel modello tradizionale l’acqua viene messa nel serbatoio sottostante e quando raggiunge il bollore passa per il filtro che contiene la miscela e sale nel contenitore superiore.

Nel modello napoletano accade l’opposto. Il funzionamento è esattamente lo stesso ma cambia la direzione, l’acqua viene messa nella parte alta ed il caffè si ottiene in basso. Qualcuno sostiene che questo processo permetta al caffè di mantenere intatti tutti i suoi aromi ma la sua preparazione risulta più lunga.

  • CAFFETTIERA NAPOLETANA
  • CAFFE
  • MOKA