Guacamole: la ricetta della salsa di avocado

La salsa guacamole è una preparazione culinaria messicana conosciuta in tutto il mondo, di origine antichissime. Nasce addirittura con gli Aztechi che la preparavano utilizzando soltanto avocado, sale e lime.

Oggi la salsa guacamole che conosciamo viene arricchita con altri ingredienti come il cipollotto, il pomodoro e il coriandolo. Si tratta di una salsa gustosa che insaporisce e rende più buoni moltissimi piatti.

Ricetta guacamole

La salsa guacamole è un condimento dal sapore un po’ piccante  che viene servito per accompagnare ricette come il burrito di pollo e la tortillas con maiale speziato. Si mangia anche con delle sottili fette di pane abbrustolito, con le gallette di mais e con i piatti tipici della cucina messicana come i fagioli.

La salsa guacamole, aromatica e fresca, è l’ideale per un aperitivo in compagnia, perfetta da gustare con svariati antipasti e con un bicchiere di vino bianco freddo.

Ingredienti

2 avocado

1 pomodoro

2cipollotti

Mezzo lime

Un mazzetto di coriandolo

Sale marino

Peperoncino

Preparazione della salsa guacamole

L’ingrediente principe della salsa guacamole è l’avocado quindi è il primo di cui ti devi occupare. Per questa ricetta deve essere abbastanza maturo e la giusta consistenza deve essere quella di un frutto morbido.

L’avocado va lavato e asciugato e dopo va tagliato nel senso della lunghezza. Devi togliere il nocciolo e la buccia prima di farlo a pezzi e metterlo nella ciotola del robot da cucina. Per evitare che il colore diventi scuro a contatto con l’aria va tagliato all’ultimo momento.

Spremi poi il succo di mezzo lime sul composto ed aggiungi i cipollotti tritati, il pomodoro a pezzi e il sale. Se non gradisci la pelle del pomodoro crudo lo puoi sbollentare in acqua calda alcuni istanti in modo da toglierla. Inserisci anche il peperoncino e il coriandolo e a questo punto puoi azionare il robot da cucina e preparare la salsa guacamole.

Ti basterà tenerlo in funzione per pochi secondi e quando vedrai la salsa diventare cremosa e morbida è pronta per essere servita a tavola. A piacere puoi aggiustare di sale, pepe e olio. Se preferisci vedere i pezzi di cipollotto e di pomodori più grandi non li frullare con il robot ma aggiungili alla salsa in seguito.

Devi sapere che la guacamole si può preparare anche a mano, schiacciando l’avocado con una forchetta, ma solo se è ben maturo. In Messico la tradizione vuole che si prepari con il molcajete, una sorta di mortaio e pestello, utile per ridurre in poltiglia gli ingredienti.

Varianti della ricetta

Di questa gustosa e piccante salsa sudamericana si possono preparare molte varianti. Chi non gradisce il piccante dato dal peperoncino e dal pepe può usare dei peperoncini dolci o mettere del tabasco o della paprika.

Ci sono versioni che non contengono il pomodoro ed altre che prediligono l’uso del prezzemolo al posto del coriandolo. Si può preparare la guacamole mischiando all’avocado, al lime e al peperoncino yogurt greco, aglio e cumino. Nell’America del Nord la salsa messicana viene preparata anche con la panna acida oppure con la maionese.

Abbinamenti con altri cibi

La salsa guacamole si abbina alla perfezione a numerosi piatti, a partire dalle tipiche tortillas con carne di manzo, pollo o maiale. Si presta ad essere consumata anche con pesce alla griglia, con il pane tostato ed anche con il nostro pane carasau.

I messicani amano mangiarla insieme a del coriandolo fresco o semplicemente con il sale e il lime. Ottima anche per arricchire un’insalata di gamberetti e pasta. Diventa molto raffinata se viene servita con delle lamelle di mandorle e dei pezzetti di peperoncino.

Come conservare la salsa guacamole

La salsa guacamole è un prodotto da consumare preferibilmente fresco ma si può conservare per due giorni in frigorifero. Il problema è che tende a diventare scura vista la presenza dell’avocado. Va riposta coperta da una pellicola oppure chiusa in un contenitore ermetico.

Un trucco per evitarne l’ossidazione rapida è quello di lasciare all’interno della salsa il nocciolo dell’avocado. La salsa se annerisce perde il suo tipico sapore e tende a diventare amara.