Che il Barbaresco DOCG sia uno dei vini rossi più celebri del Piemonte e uno di quelli più pregiati in assoluto non è una novità. A fare la sua fortuna sono le uve utilizzate – esclusivamente la varietà Nebbiolo – che gli conferiscono un sapore morbido, pieno e asciutto. Le sue caratteristiche gli hanno permesso, nel 1980, di guadagnarsi con merito, la Denominazione di Origine Controllata e Garantita (DOCG).

Barbaresco Docg le idee a tavola per abbinarlo al meglio

Ogni vino, con le sue proprietà e le sue note pregiate, assume un ruolo ancora più da protagonista se abbinato a cibi che riescono a esaltarne il gusto. Il Barbaresco non è da meno e seguire delle semplici regole a tavola per abbinarlo al meglio, vi permetterà di poter gustare le sue sfumature in ogni singola variante. Certo, non è così semplice conoscere quali piatti o ingredienti riescano a legarsi con armonia a questo vino, ma ci sono dei dettagli da rispettare per non trovarsi di fronte a brutte sorprese che potrebbero non valorizzare il vero sapore di ciò che stiamo bevendo.

Barbaresco DOCG: come abbinarlo

A tavola tutto dipende dai gusti dei commensali, ma se c’è qualcosa di sacrosanto sono i principali abbinamenti tra cibo e vino. Le regole da principiante, insomma. Andando oltre la classica regola che vuole il vino bianco per le specialità di pesce e quello rosso per le specialità di carne, il Barbaresco DOCG si sposa bene, in particolare, con la selvaggina.

Essendo un vino dal sapore pieno i piatti a base di selvaggina, appunto, ne esaltano le caratteristiche così come tutte le altre carni rosse e le ricette particolarmente saporite, come gli arrosti e gli stracotti. Anche i formaggi, specialmente quelli a pasta dura, come il Parmigiano Reggiano, il Grana Padano e quelli stagionati si sposano bene con questo vino, per non parlare delle ricette tipiche piemontesi e tutte quelle a base di tartufo bianco d’Alba, altro vanto per il territorio. Celebri i risotti e i ravioli al tartufo che, se accompagnati dal Barbaresco, risultano ancora più prelibati.

Del resto è risaputo quanto i vini siano strettamente legati al territorio in cui hanno origine e alle sue specialità.

Dove acquistare il Barbaresco DOCG

Non soltanto in ristoranti ed enoteche, il Barbaresco DOCG ormai si trova anche nei numerosi shop online che senza dubbio permettono un enorme risparmio di tempo se si pensa che non è più necessario recarsi in loco per l’acquisto. Scegliere e acquistare questo vino online su Origini è uno dei modi più semplici per riceverlo comodamente a casa senza dover recarsi in negozio, soprattutto se il lavoro ci toglie molte ore utili. Ottimizzare i tempi e degustare un vino rosso tra i più pregiati rappresentano un binomio decisamente molto allettante che molti ormai riconoscono e confermano. Il sempre maggiore utilizzo di internet per gli acquisti ne è una chiara dimostrazione. Fino a qualche anno fa pensare di poter farsi recapitare le bottiglie di vino direttamente a casa era impossibile, oggi è una tra modalità più utilizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *